E’ UNA QUESTIONE DI BENESSERE O PRODUTTIVITA’?

”Molte persone avanzano quando altri perdono tempo”

Henry Ford,  fondatore di Ford Motor Company.

Che la gestione del tempo sia importante, ce ne siamo resi conto ancora di più in questo strano periodo ma abbiamo anche capito quanto lo sia il benessere, per non parlare della produttività.

E allora perché concentrarsi solo sulla gestione del tempo, con strumenti e accorgimenti spesso teorici e non applicabili, invece di puntare a creare la giusta mentalità?

Evidenziare che anche il benessere ne ha un giovamento è un primo passaggio.

Ed infine concentrarci sull’aumento della produttività che ne deriverebbe.

Un aspetto su cui si fa poco è quello relativo allo sviluppo delle softt skills per:

-comunicare e relazionarsi efficacemente

-avere più benessere

-quindi più tempo

-e infine maggiore produttività.

Ma facciamo un elenco dei benefici che si avrebbero grazie ad una “mentalità” rivolta alla gestione del tempo, attraverso appunto un’attenzione al modo con cui ci relazioniamo e comunichiamo sul lavoro:

  1. Meno tempo nell’entrare in empatia
  2. Meno tempo nell’instaurare relazioni di qualità
  3. Meno tempo nella comunicazione
  4. Meno tempo nelle riunioni
  5. Meno tempo nel motivare
  6. Meno tempo nel capire
  7. Meno tempo nel delegare
  8. Meno tempo nel coinvolgere
  9. Meno (tempo per) errori da incomprensioni
  10. Meno tempo nel risolvere problemi
  11. Meno tempo nel gestire conflitti
  12. Meno tempo nel lavoro in team
  13. Meno tempo nel fare piani d’azione
  14. Meno tempo nel passare all’azione

Siamo consapevoli degli aspetti sopra riportati?

Dove indirizziamo la nostra attenzione?

Cosa facciamo per dedicarci a ciò che davvero è prioritario?

Come riportato dal principio di Pareto:

– per ogni attività circa il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti

– l’80% dello sforzo dedicato a un progetto potrebbe essere uno spreco

Occorre quindi identificare il 20% più produttivo delle attività e dargli priorità.

Tenendo ben presente anche che

80% DI SFORZO – 20% DI RISULTATI

20% DI SFORZO – 80% DI RISULTATI

Quindi riassumendo, sarebbe bene ricordarsi di creare la mentalità alla gestione del tempo passando da:

  • comunicazione e relazioni efficaci
  • maggior benessere
  • ottimizzazione dello sforzo
  • aumento della produttività

Perché oltre a stress e preoccupazione, una cattiva gestione del tempo porta a malcontenti, annullamento ordini, perdita di clienti e peggioramento dei risultati economici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *